LA TERRA DEI MESSAPI

LA TERRA DEI MESSAPI
Localita: 
La Terra dei Messapi, Puglia, Toscana
data: 
2014
Programma: 
Allestimento di 8 infopoint
Superficie di costruzione: 
40 mq x infopoint
Status: 
Idea

PREMESSA

Il progetto della “Terra dei Messapi” prende forma a seguito di una ricerca fatta attraverso diverse fonti: dal più comune Web, a interviste a persone che abitano o hanno abitato i luoghi oggetto del concorso. Dopo aver raccolto le varie informazioni ed essersi documentati, nasce l’idea progettuale: “Il Villaggio Messapico: ieri, oggi, domani”.

Tutto scaturisce dalle fonti storiche: il popolo dei Messapi inizialmente era solito accamparsi in piccoli villaggi (dagli 8 ai 12 nuclei) dislocati solitamente al centro di prati, tra gli ulivi secolari con i loro fusti possenti e nodosi e i muri a secco che scorrevano insinuandosi tra gli ulivi, le capanne e i dislivelli della campagna pugliese. Questi villaggi erano formati da capanne circolari molto rurali, composte da una base in pietra (a secco) e una copertura con struttura lignea ricoperta da vegetazione essiccata.

In questi villaggi i messapi vi abitavano, vi lavoravano e, come il cerchio della vita vuole, vi morivano.

I Messapi vivevano: Ecco la presenza di una pavimentazione che diventa “erbosa”, che ci catapulta immediatamente in un luogo esterno, le capanne che ci fanno sentire parte del villaggio.

I Messapi lavoravano: Attraverso la produzione e la lavorazione di prodotti locali, utilizzando i telai con i piccoli pesi per produrre pregiate tele e producendo ceramiche pregiate con disegni inizialmente geometrici, in seguito più articolati.

I Messapi morivano: Usavano come luoghi di sepoltura delle fosse in pietra coperte da lastre anch’esse di pietra, contenente la salma e i preziosi manufatti fatti nel villaggio.

Tutto ciò, resterà vivo, grazie ai resti archeologici arrivati a noi, che ci ricorderanno il grande popolo che fu, il popolo dei Messapi.

 

PROGETTO

Dunque l’idea è quella di trattare gli 8 comuni pugliesi, come se fossero un unico villaggio, fatto di 8 capanne: ogni infopoint avrà la sua capanna (punto gestionale collegato in rete con gli altri – vicini/lontani) , attorno ad essa si svolgerà tutta la “vita” dei Messapi, quindi avremo “il Telaio” che avrà funzione di punto informativo diretto, avremo “le Tombe” che racchiuderanno informazioni importanti indirette (come riviste e libri) ed elementi preziosi (come manufatti tipici), avremo “i Resti archeologici” che tramanderanno la “conoscenza artigianale e produttiva” (i vecchi sapori), “i Muri a Secco” che daranno informazioni storiche multimediali (video, immagini, letture), “gli Ulivi Secolari” che oltre a offrire prodotti preziosi (stand per olio e prodotti tipici) offrono l’esperienza sensoriale dell’olfatto, perché grazie alla presenza di diffusori di oli essenziali, ogni ambiente sarà profumato dei profumi tipici del luogo (brezze marine, fiori di campagna, etc. etc.) (marketing olfattivo) e tutto corredato da un impianto di filodiffusione che farà ascoltare al fruitore la musica popolare tipica. Seguendo avremo i famosi vasi dei Messapi, Càlato e Trozzella, che si trasformano in tavoli dove potersi soffermare, sedersi a leggere o a degustare i prodotti del luogo. Infine ci saranno i pannelli murari che come tele preziose avvolgeranno ogni ambiente e ogni abitante del villaggio, facendogli vivere ieri… oggi… domani.

“Un allestimento che insegna, offre e fa ri-vivere

 

Gli arredi proposti, compongono un abaco di elementi modulari che permettono l’arredabilità dei locali dediti ai punti informativi, a seconda delle esigenze spaziali e nel rispetto del budget delineato dal Bando, che prevede un impegno medio di circa 33'000 Euro a infopoint.

I materiali utilizzati per il completamento della pavimentazione e delle pareti laterali segue oltre il filo logico/storico/architettonico dell’impianto compositivo, anche l’obiettivo della durabilità e della manutenzione. Tutti i prodotti utilizzati avranno una certificazione di eco-sostenibilità, ad esclusione del mero materiale impiantistico e/o tecnico-specialistico.

 

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DELL'ALLESTIMENTO LOCATION DI S.PANCRAZIO SALENTINO, MQ 36,5

IDetta location si sviluppa in 26 mq di allestimento, lasciando inalterate le attuali strutture murarie.

A livello tecnico l’intervento prevede:

  • Realizzazione dei contenitori (in laboratori esterni) e trasporto degli stessi in sito. Posizionamento, fissaggio, cablaggio dell’impianto elettrico, rete dati, impianto sonoro.
  • Realizzazione in sito dei pannelli di collegamento dei contenitori (rivestimento laterale) e loro fissaggio.
  • Pitturazione dei pannelli secondo il motivo collegato al villaggio.
  • Fornitura e posa in opera delle linee di illuminazione (corpi illuminanti a sospensione);
  • Stesura dell’erba sintetica e fissaggio al pavimento, posizionamento delle macchine olfattive.
  • Realizzazione e posa degli arredi movibili quali tavoli e sedie.

Si allega computo metrico estimativo:

Mod. A        Capanna 

1 X €     5.000,00 = €        5.000,00

Mod. B        Resti        

1 X €     3.000,00 = €        3.000,00

Mod.C1       Tombe

1 X €     1.500,00 = €        1.500,00

Mod.C2       Tombe      

1 X €     1.500,00 = €        1.500,00

Mod. D        Telaio

1 X €     1.000,00 = €        1.000,00

Mod. E        Muro a Secco    

1  X  €     1.500,00 = €        1.500,00

Mod. F        Ulivi Secolari    

2  X  €     1.000,00 = €        2.000,00

Mod. GA     Tavolo Càlato    

2 X €         800,00 = €        1.600,00

Mod. GB     Tavolo Trozzella    

1 X €         800,00 = €            800,00

Mod. S       Seduta Trulla    

4  X   €         300,00  =    €        1.200,00

Mod. L1      Lampada Fuso    

5  X   €         150,00   =   €            750,00

Mod. L2      Lampada Campanella    

5  X   €         200,00   =  €        1.000,00

Eletr-001     Impianto elettrico generale    

Corpo   €     2.000,00  =    €        2.000,00

Eletr-002     Impianto rete dati    

Corpo     €     1.000,00 =   €        1.000,00

Eletr-003     Impianto sonoro: installazione casse acustiche e lettore CD collegato alla stazione operativa "Capanna".    

Corpo     €         500,00  =    €            500,00

Rif-1          Fornitura e posa in opera di pannelli di rivestimento in tavole di compensato per interni montate su telai    

Corpo     €     2.500,00   =   €        3.000,00

Rif-2          Fornitura e posa in opera di erba sintetica tipo "Royal Grass Velvet"    

Corpo     €     2.600,00   =   €        2.600,00

Rif-3          Verniciatura dei pannelli di rivestimento con disegni forniti dalla DLL    

Corpo     €     2.500,00   =   €        2.500,00

Imp.           Imprevisti, maggiorazione dei prezzi, eventuale imp. Antincendio e quant'altro    

Corpo    €         500,00   =  €            500,00
                
TOTALE IMPORTO COMPRESA IVA   €      32.950,00

 

STUDIO MARCUCCI ARCHITETTI

Architetto: Nicola Marcucci
dott. Arch. Giovanni Impagliazzo